log



L’Eucaristia è Amore!
L'Eucarestia ci rimanda e ci riporta l’atto d’amore che Dio stesso ha compiuto in Gesù…Dare la Vita come offerta del suo amore per tutti!
Ci ha amati da sempre, donandoci di poter esistere, donandoci la sua vita in Gesù e tutto questo lo ha deciso e realizzato perché ogni Uomo e ogni Donna potesse Amare come Lui! «Come», questo avverbio, presente in tutta la Sacra Scrittura, ci consegna la Verità di Dio sulla Creazione: l’Uomo e la Donna sono stati creati a Sua Immagine e Somiglianza, vale a dire “come Lui”.

Tutto Dio ci ha donato: la libertà di sbagliare, di scegliere il bene o il male, ci ha donato il perdono, la misericordia, persino la sua stessa vita, ma con uno scopo ben preciso… fare di noi delle creature capaci di amare come Lui. E non solo: ci ha dato di Amarlo dello stesso Amore con il quale Egli ci Ama e di essere in comunione con Lui, Creatore, amando ogni creatura.

L’Amore che siamo chiamati a donarci reciprocamente, infatti, non è Amore umano, interessato, che nasce dal giudizio e dalla convenienza, ma è Amore stesso di Dio, Amore oblativo, che si offre per l’altro, per tutti gli altri! Un Amore che non ha misura perché radicato nell’immutabile Amore di Dio, un Amore che, come recita il Padre nostro, “condona” i debiti ai propri debitori. Un Amore quindi che “Assolve” il male ricevuto e che fa d’ogni pensiero, parola sentimento e azione, un’occasione per benedire e beneficare tutti! Un Amore che non si dà giustificazioni per non amare, ma Ama sempre anche e soprattutto chi ci è contrario e nemico.
Il Signore vuole da noi un amore così, perché è lo stesso che ci ha riservato dando tutto se stesso con assoluta gratuità, senza pretendere nulla da noi. Quello che Cristo ci ha manifestato, infatti, è un Amore così grande da lasciarci stupiti e sopraffatti perché non si è fermato di fronte all’ingratitudine e al peccato, ma si è fatto carico del peso dei nostri errori, pur di vederci sulla strada del ritorno al Padre.

Un Amore siffatto genera fiducia, perché riposa nella Fede che Dio assiste colui che crede e vuole incamminarsi nella strada della Verità. È un Amore che sostiene chi cammina con fatica, che consola i colpiti dal dolore, un Amore che si fa presenza, accoglienza, appartenenza a Cristo. Guardando, Contemplando e Adorando l’Eucaristia abbiamo conosciuto Dio, chi è, cosa dice, cosa dà e cosa fa per ciascuno di noi.
Quello stesso Amore lo abbiamo accolto nel Corpo di Gesù fattosi Pane nell’Eucaristia, Presenza viva che ci assume, ci rinnova, ci trasforma, ci trasfigura rendendoci capaci a nostra volta di amare come Dio vuole da noi.
In noi l’Amore di Dio si è fatto vita, relazione con chi si è lasciato amare da Lui, e con tutti ci siamo sentiti un solo corpo, Uomini e Donne che appartengono a Cristo e sono in Lui una cosa sola, in Lui siamo manifestazione piena dell’Amore e della Carità che solo Dio può generare. Questo Amore non può che farsi Missione. Gesù, infatti, crescendo in noi ci spinge ad incontrare il lontano, a farci prossimi al suo disagio, al dubbio, al dolore e alla disperazione. Questo Amore ci fa Uomini e Donne di Speranza, capaci d’essere lievito e fermento in una Società priva dei valori. Questo Amore si fa servo della Comunione degli Uomini con Dio e tra di loro, perché a tutti è rivolta la chiamata a diventare familiari di Dio.

La sorgente di questo amore è dentro a un Corpo, al Corpo di Colui che ha scelto di assumere la nostra natura, di farsi carne nel grembo di una donna, la Vergine Maria, un Corpo che poi si è sottomesso alla legge del Dolore e della Morte, un Corpo che però ha lasciato trasparire il suo destino eterno, manifestando agli uomini la sua Resurrezione e la sua Gloria. Questo Corpo che è Gesù che si da a noi per Amore in ogni Santa Messa, in ogni tempo, ad ogni latitudine, dono a disposizione di chiunque voglia essere amato e salvato e generato a vita nuova, per essere in Cristo Nuova Creatura, capace d’Amare dello stesso Amore con cui Dio ci Ama.

Noi, dunque, per Grazia, siamo divenuti luogo della rivelazione di Dio, singolarmente, ma anche e soprattutto come suo Popolo, come Chiesa, suo Corpo pellegrinante nei secoli. L’Eucaristia è stata istituita da Gesù per questo, per dare a ciascuno di noi la possibilità d’Amare dello stesso Amore di Dio, Amando tutti come Dio Ama!